News

Sgravi Contributivi 2018

Sgravi Contributivi 2018

Legge di bilancio

Da gennaio 2018 scatterà una nuova forma di decontribuzione per spingere l’occupazione stabile giovanile.

Per i datori di lavoro privati viene introdotto uno sgravio del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti, con un tetto annuo di 3.000 euro.

Il primo anno (vale a dire per tutto il 2018) l’incentivo riguarderà l’assunzione a tempo indeterminato di ragazzi under 35 (che non hanno mai avuto prima rapporti d’impiego stabili). Successivamente, da gennaio 2019, lo sgravio sarà limitato alle assunzioni dei giovani fino a 29 anni.

Questo sgravio triennale al 50% spetterà anche in caso di conversione a tempo indeterminato di un rapporto a termine e nell’ipotesi di stabilizzazione di apprendisti professionalizzanti.

Questa misura ha un carattere strutturale e si applicherà a tutte le nuove assunzioni stabili dal 2018 in avanti.

Per il 2018 l’assunzione di un giovane under 30 iscritto al programma Garanzia Giovani porterebbe in dote all’impresa il 100% di esonero contributivo (al 50% “nazionale” si sommerebbe la proroga del bonus occupazionale di Garanzia Giovani); i successivi due anni resterebbero esonerati al 50%