News

Le prime specifiche assicurative in ambito di smart working

Le prime specifiche assicurative in ambito di smart working

Circolare INAIL 48 del 02 novembre 2017

Il lavoro agile (o “smart working”) è il nuovo metodo di lavoro introdotto dal nuovo Jobs Act dei lavoratori autonomi. Consente al datore e ai dipendenti di pattuire una particolare modalità di lavoro svolta in parte all’interno dei locali aziendali e in parte all’esterno senza una postazione fissa, attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici, allo scopo di incrementare la competitività e agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

La Circolare INAIL n. 48, emanata il 2 novembre 2017, fornisce prime indicazioni riguardo le disposizioni sul lavoro agile contenute nella legge 22 maggio 2017, n. 81 "Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l´articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato". 

I punti analizzati all’interno della Circolare sono i seguenti:

  1. Obbligo assicurativo e classificazione tariffaria;
  2. Retribuzione imponibile;
  3. Tutela assicurativa;
  4. Tutela della salute e sicurezza dei lavoratori;

Istruzioni operative

A partire dal 15 novembre 2017, sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sarà disponibile un modello specifico per permettere ai datori di lavoro di comunicare ufficialmente la sottoscrizione dell’accordo per lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità agile, al fine di realizzare un monitoraggio sulla diffusione di tale modalità lavorativa.