News

Legge di Stabilità 2018

Legge di Stabilità 2018

Agevolazioni per le assunzioni di personale

La legge di stabilità 2018 la numero 205 del 2017 prevede nuove AGEVOLAZIONI STRUTTURALI ALL’OCCUPAZIONE GIOVANILE STABILE che è bene conoscere per programmare nuove assunzioni o trasformazioni.

Il datore di lavoro che assumerà a tempo indeterminato nel 2018 soggetti che:

  • non abbiano compiuto il trentacinquesimo anno di età;
  • non siano stati occupati a tempo indeterminato nella loro storia lavorativa (fatta eccezione per le occupazioni con contratto di apprendistato);

potrà beneficiare di uno sgravio dei contributi previdenziali del 50% per un periodo massimo di 36 mesi e nel limite massimo di importo pari a 3.000 euro su base annua.

L’agevolazione si applica anche in caso di trasformazione dei contratti a termine in contratti a tempo indeterminato, fermo restando il possesso del requisito anagrafico del lavoratore alla data della trasformazione.

L’agevolazione è prevista anche in caso di conferma in forza del lavoratore alla fine del periodo di formazione in apprendistato a condizione che alla data di conferma il lavoratore non abbia compiuto il trentesimo anno di età. In tal caso l’agevolazione si somma a quella ordinariamente prevista per il primo anno successivo a quello di conferma, portando così a complessivi 24 mesi la durata dei vantaggi contributivi post apprendistato.

Il nuovo incentivo varrà anche per le assunzioni effettuate negli anni successivi al 2018, ma già dal 2019 il requisito anagrafico del lavoratore consisterà nel non aver compiuto 30 anni.

Indipendentemente dall’età anagrafica l’agevolazione è pari al 100% dei contributi previdenziali, fermo restando il limite dei tre anni ed il massimale di 3.000 euro su base annua, qualora l’assunzione a tempo indeterminato riguardi persone che abbiano acquisito un titolo di studio da meno 6 mesi e che alternativamente:

  • abbiano svolto, presso il medesimo datore di lavoro, attività di alternanza scuola-lavoro per almeno il 30% delle ore di alternanza previste dai rispettivi programmi formativi;
  • abbiano svolto, presso il medesimo datore di lavoro, periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (c.d. apprendistato di primo livello), il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore ovvero periodi di apprendistato di alta formazione e ricerca (c.d. apprendistato di terzo livello).

 

Condizioni del datore di lavoro per fruire dell’agevolazione

Per fruire dell’agevolazione, il datore di lavoro non deve, nei sei mesi precedenti l’assunzione, aver proceduto a licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo, ovvero a licenziamenti collettivi nella medesima unità produttiva. Valgono altresì le condizioni previste dall’art. 31 del d.lgs. n. 150 del 2015.